LombardiaFriuli Venezia GiuliaLazioCampaniaSicilia
News
Le nostre attività
Appuntamenti
Rassegna stampa
Gallerie immagini
Multimedia
Sondaggi
Forum
Links
Movimento Sociale di Partecipazione Sociale


Fino a quando si abuserà della nostra pazienza: ora il programma basato sui principi cardine della convivenza lo dettiamo noi.  Principi ispiratori: solidarietà, competitività e partecipazione

STRUMENTI DI DEMOCRAZIA revisione delle norme che regolano il referendum popolare per rendere comprensibili i quesiti posti

ORGANIZZAZIONE DELLO STATO affiancare al bilancio finanziario un bilancio ispirato a criteri economici da collegare ad un sistema di contabilità analitica economica che individui i costi dei prodotti della P.A..Introduzione generalizzata del controllo di gestione per ciascuna direzione generale. Specializzazione dei dirigenti nella stima dei costi delle risorse e dei prodotti.
Interpretazione del criterio di imparzialità di cui all'art. 97 della Costituzione nel senso che il principio si applica nei confronti delle persone utenti dei servizi forniti dalla P.A. e non già nei confronti delle persone fornitrici della P.A

ISTRUZIONE E LAVORO collegamento della scuola al mondo del lavoro creando un sistema di servizio civile che affidi a ciascun giovane il primo lavoro al completamento del ciclo di studi, attribuendo agevolazioni fiscali e previdenziali ai datori di lavoro

GIUSTIZIA riforma del sistema penale collegando la pena inflitta ad un valore del danno causato che deve essere risarcito esclusivamente mediante lavoro personalmente  svolto dal recluso presso opifici gestiti da un ente appositamente istituito e posto sotto la vigilanza del Ministero della giustizia. Il recluso con il lavoro deve mantenersi e riacquista la libertà quando con il lavoro ha raggiunto il valore del danno stabilito dal giudice. Il  recluso con tale sistema ha la possibilità  di ridurre  il periodo di restrizione della libertà e torna alla vita civile avendo acquisito una capacità di lavoro che gli consente un reinserimento nel mondo del lavoro.

SICUREZZA introduzione di controlli del territorio mediante posti di blocco in città e sulle strade con esclusione delle autostrade. Nelle zone a rischio di criminalità organizzata introduzione di rastrellamenti per quartieri, strade, isolati.

FISCO per l'imposta diretta Irpef equiparazione del sistema di ritenute dei lavoratori dipendenti e dei lavoratori autonomi mediante esenzioni di imponibile del 30% come già in vigore per i politici. Esenzioni di imposta del 30% su tutte le spese fatturate e pagate con bonifico o carta di credito. In corrispondenza di tali esenzioni introduzione di incrementi di imposte indirette sui beni voluttuari.
  
TRASPORTI incentivare la riconversione del trasporto commerciale su gomma in trasporto  ferroviario e via mare,  agevolando l'uso dei mezzi pubblici. Nei grandi centri urbani vanno istituiti collegamenti ferroviari radiali e anulari che coprano un raggio intorno al centro storico di almeno 50 chilometri favorendo così l'insediamento decentrato.Ciò consente l'utilizzazione come residenza delle seconde case prima destinate ad un uso limitato. 

SANITA' istituzione della tessera sanitaria informatica  personale sulla quale devono essere elencate tutte le prestazioni sanitarie ambulatoriali e ospedaliere fornite al cittadino.

ASSISTENZA individuazione di un limite minimo di risorse per ciascuna persona (abile o disabile) al di sotto del quale deve intervenire un sistema di assistenza sociale che assicuri la dignità e il minimo vitale. Creazione di un ente per la lotta alla povertà con sedi comunali cui affidare la  gestione di case di accoglienza per baroni disadattati. Ripristino del divieto di accattonaggio con particolare attenzione all'accattonaggio professionale che comporta lo sfruttamento di disabili e disadattati. Introduzione del divieto di fornire  beni e sevizi  per le strade e ai semafori con eccezione di giornali e manifesti.

PREVIDENZA: riforma del sistema pensionistico mediante l'introduzione di un conto pensione individuale con tasso garantito dallo Stato sul quale sono indicati i versamenti effettuati dal datore di lavoro e dal lavoratore che preveda la possibilità del titolare di effettuare ulteriori versamenti volontari per costituire una pensione integrativa. In questo modo sin dall'inizio della vita lavorativa è possibile seguire l'evoluzione del capitale versato in conto pensione. Per il passato vengono tutelati i diritti quesiti procedendo alla liquidazione ad una data fissata delle pensioni di tutti i lavoratori secondo le regole che disciplinano il rispettivo rapporto e inserendo il valore della rendita maturata come prima voce del conto pensioni. A partire da quella data tutte le pensioni sono regolate con il metodo contributivo.

RICERCA SCIENTIFICA investimenti massicci nella ricerca di fonti energetiche alternative.

IMMIGRAZIONE: Restrizioni alla libera circolazione dei rifugiati politici con divieto di attività di cospirazione e organizzazione di movimenti e attività per la destabilizzazione dei governi in carica negli Stati di provenienza; preferenza agli immigrati provenienti da Paesi che accettano di collaborare per la creazione nei loro territori di imprese di proprietà mista parallele a quelle che in Italia impiegano gli immigrati in modo da poter creare dei circoli virtuosi che vedono gli immigrati impiegati in Italia per un periodo in cui si specializzano creando ricchezza per loro e per le imprese che li accolgono.Successivamente rientrano nei Paesi di provenienza dove li attende il lavoro nelle imprese  a capitale misto.Circa il trattamento economico del personale immigrato deve farsi riferimento ai salari vigenti nei Paesi di provenienza (quota pensionabile) integrati con una quota di trattamento accessorio per l'adeguamento ai salari nazionali (quota non pensionabile da calcolarsi nel TFR) I versamenti effettuati all'INPS verranno trasferiti all'ente previdenziale dei Paesi di provenienza al rientro del lavoratore immigrato.
Introduzione di una forma intermedia di cittadinanza, quale premio a richiesta degli immigrati che hanno mostrato con il loro lavoro e il loro comportamento di ben meritare, mediante il rilascio di un documento di ingresso  permanente nel nostro Paese con il quale si attesta che il titolare è persona gradita in Italia.

Sede Centrale - Via Cantore Antonio, 17 00195 - Roma

Cerca in Movips: | Mappa del sito | Registrati
web design: Targnet.it | Tempo: -0.611207 secondi - Data: 2011-11-06 | 15:37